top of page

Giovani atleti: ripensiamo il ruolo di club e famiglie

Da buona spagnola mi sento don Chisciotte...

Già dieci anni fa mi impuntavo sulla necessità di implementare azioni di sistema contro la povertà educativa nel mondo del calcio.

Ma quante volte mi sono sentita dire che i giovani calciatori non sono il target giusto. Loro sono già ricchi, hanno società alle spalle che pensano a dare loro tutto ciò che gli serve.

Ma non è oro tutto ciò che luccica.

Ed è risaputo che più sono grandi le società più disattenzione c’è, poiché è inevitabile che l’ago della bilancia si sposti spesso sul valore economico del soggetto in campo.

Ne parlavo ieri con Fabio Riva, giornalista di Tuttosport , che ringrazio sempre per la sua grande sensibilità verso il mondo della scuola e della formazione dei giovani atleti.

Per me comunque ancora la sensazione di una lotta contro i mulini a vento…


17 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page